Genesi journal di Renato D'Andria

LA REPUBBLICA DAL VOLTO UMANO: GIUSEPPE SARAGAT VIVE NELLE PAROLE DI SERGIO MATTARELLA
«La Repubblica deve avere un volto umano, una democrazia esiste solo dove i rapporti sono umani, altrimenti non è che la maschera di una nuova tirannide». In Senato lo scorso 11 giugno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella cita le parole del suo predecessore Giuseppe Saragat, celebrato nel trentesimo anniversario della morte.
«Saragat - ha sottolineato il Capo dello Stato - fu un tenace assertore del ruolo del Parlamento e, nel discorso di insediamento quale presidente dell'Assemblea costituente, si coglie l'eco del radicamento di questa sua convinzione. Disse: 'Voi, eletti dal popolo, riuniti in questa Assemblea sovrana, dovete sentire la immensa dignità della vostra missione. A voi tocca dare un volto alla Repubblica, un'anima alla democrazia, una voce eloquente alla libertà. Dietro a voi sono le sofferenze di milioni di italiani, dinanzi a voi le speranze di tutta la Nazione. Fate che il volto di questa Repubblica sia un volto umano. Ricordatevi che la democrazia non è soltanto un rapporto tra maggioranza e minoranza, non è soltanto un armonico equilibrio di poteri sotto il presidio di quello sovrano della Nazione, ma è soprattutto un problema di rapporti fra uomo e uomo. Dove questi rapporti sono umani, la democrazia esiste; dove sono inumani, essa non è che la maschera di una nuova tirannide''».
«Siamo grati al Capo dello Stato Sergio Mattarella per aver scelto l'appassionato monito di Saragat in un momento difficile per il nostro Paese, mentre si addensavano le nubi del caso Acquarius, in queste ore non ancora risolto». E' il commento del segretario del Partito Socialdemocratico Italiano Renato d'Andria, che aggiunge: «mai un discorso fu più appropriato a sottolineare il periodo che l'Italia sta vivendo, e bene ha fatto Mattarella a rimarcare che nelle parole di Saragat "troviamo diretta traccia della lotta contro la concezione di 'anarchia e statolatria' propria del fascismo, alla quale Saragat aveva dedicato tanta parte del suo impegno"».

www.facebook.com/renatoDAndriapacepaesimedite...